Archivio Edizione 2008.

Utilizza il menu a destra per navigare nelle pagine di questa edizione.

Circolare MPI

Versione PDF

Ministero della Pubblica Istruzione

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione generale per gli Ordinamenti Scolastici - Uff. VI

 

Prot. n.9355

Roma, 18 settembre 2007

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Ai Dirigenti scolastici degli Istituti secondari superiori statali
LORO SEDI

Ai Dirigenti scolastici degli Istituti secondari superiori paritari
LORO SEDI

e, p.c.     

Alle Segreterie Tecniche degli Ispettori
LORO SEDI

Ai Presidenti e Direttori degli IRRE
LORO SEDI
 

Oggetto: Olimpiadi di Informatica Nazionali ed Internazionali anno 2008

 

Nell’ambito delle attività previste in attuazione del Protocollo di intesa stipulato il 14 febbraio 2003 tra Ministero della Pubblica Istruzione e lAICA (Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico), anche quest'anno, e per la nona volta, viene promossa la partecipazione degli studenti, che frequentano le scuole secondarie di II grado, alle Olimpiadi Nazionali di Informatica.

L’ evento assume particolare significato , in quanto rappresenta una occasione attraverso cui far emergere e valorizzare le "eccellenze" esistenti nella scuola italiana, con positiva ricaduta sull’intero sistema educativo.

Tanto più che per lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per la formazione culturale e professionale dei giovani le discipline scientifiche hanno un valore strategico. Attraverso iniziative come le Olimpiadi si costituiscono le precondizioni per preparare i giovani sia ai compiti futuri di lavoro sia per gli ulteriori livelli di studio e di ricerca.

Si auspica pertanto che anche quest'anno, dopo le costanti e brillanti affermazioni delle precedenti edizioni, l'Italia possa partecipare alle Olimpiadi di Informatica con i suoi migliori studenti e gli stessi docenti ne traggano elementi per promuovere e migliorare le tecniche di insegnamento dell’informatica.

Le Olimpiadi Internazionali si terranno a Il Cairo, in Egitto : la selezione per le Olimpiadi Nazionali è aperta a tutte le scuole medie superiori -statali e paritarie -che ritengono di avere studenti con interesse per l'informatica e con elevate capacità, soprattutto riguardo gli aspetti logici, algoritmici e speculativi di tale disciplina.

Al fine di agevolare la scelta delle singole istituzioni scolastiche, si forniscono di seguito le modalità di partecipazione all'iniziativa e le relative fasi del processo di selezione.

A livello territoriale (USR, Test center scolastici regionali, Centri Universitari) si raccomanda la promozione e l’incremento delle attività di formazione atte a preparare meglio i ragazzi in vista delle selezioni regionali.

 

1. Condizioni per la partecipazione

Lo studente che intende partecipare deve:

  • essere iscritto alla scuola superiore;

  • non compiere 20 anni prima del 1 luglio 2008;

  • essere disponibile, qualora superi le prime prove di selezione, a frequentare i corsi di formazione che si terranno prima della competizione internazionale;

  • essere disponibile, qualora superi l'ultima selezione, a recarsi in Egitto con gli accompagnatori designati nel periodo della gara finale.

 

2. Fasi del processo di selezione

  • Selezione scolastica (23 novembre 2007): le singole scuole opereranno una prima selezione. I test saranno preparati a livello nazionale dall’Unità operativa tecnico-didattica del Comitato Olimpico che li farà pervenire, unitamente alle modalità di correzione, alla persona indicata dalla scuola come referente. Le domande contenute nel test tenderanno a rilevare abilità nell'individuare gli algoritmi risolutivi di problemi logici e la conoscenza dei linguaggi Pascal oppure C/C++ (linguaggi ufficialmente consentiti in questa competizione internazionale).

  • Selezione regionale (30 gennaio 2008): gli studenti selezionati verranno poi sottoposti a un secondo test a livello regionale, con prove che richiederanno la soluzione al calcolatore di problemi algoritmici. La selezione porterà all'individuazione di circa 80 studenti.

  • Olimpiadi Nazionali di Informatica (3-5 aprile 2008 a Fano-PS): gli studenti selezionati a livello regionale saranno chiamati a sostenere una gara nazionale che designerà i vincitori della Olimpiade Italiana. La gara selezionerà altresì -con problemi di difficoltà simile a quella delle gare internazionali -i Probabili Olimpici 2008 (PO 2008). Le sole spese di viaggio saranno a carico delle singole scuole.

  • Corsi di formazione ed ulteriori selezioni: i PO 2008 saranno chiamati a seguire corsi di preparazione a carattere residenziale e telematico tenuti da docenti universitari. Al termine si effettuerà una ulteriore selezione che porterà all'individuazione della Squadra Olimpica 2008 (4 partecipanti alle IOI e 2 riserve). Le spese di viaggio e soggiorno saranno a carico del finanziamento messo a disposizione congiuntamente dal Ministero della Pubblica Istruzione e da AICA come da Protocollo di intesa.

 

3. Modalità di partecipazione
  • Le scuole che intendono aderire devono iscriversi registrando i propri dati direttamente sul web. Il link di accesso al sistema di registrazione è raggiungibile dal sito www.olimpiadi-informatica.it.
  • L'adesione comporta il pagamento di una quota di partecipazione pari a € 50,00 (senza apportare detrazione per le spese postali), da inviare tramite versamento sul c/c postale N° 15979214 intestato all'Istituto Tecnico Commerciale Enrico Tosi di Busto Arsizio (indicando il nome e la località della scuola).

  • Le scuole devono indicare un referente, cioè la persona con cui l’organizzazione olimpica si terrà in contatto per tutte le informazioni e le comunicazioni necessarie. I rapporti si terranno prevalentemente via e-mail.

  • Le adesioni devono pervenire non oltre il 31 ottobre 2007.

Si segnala che AICA intende assegnare alcuni premi agli studenti che parteciperanno alla manifestazione internazionale ed a chi conseguirà risultati di rilievo.

Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti scrivendo direttamente all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o accedendo al sito www.olimpiadi-informatica.it dove sono disponibili i link ai siti delle Olimpiadi Internazionali, nonché un'ampia raccolta delle prove assegnate gli anni scorsi, alcuni esercizi svolti ed una bibliografia per la preparazione alle gare.

Nel sottolineare l'importanza dell'iniziativa, si ringrazia per la collaborazione.

 

IL DIRETTORE GENERALE
Mario G.Dutto

 

Poster

Poster

Regolamento

INTERNATIONAL OLYMPIAD IN INFORMATICS- IOI 2008

Olimpiadi Italiane di Informatica

Regolamento gara nazionale 2008

Pesaro/Fano, 4 aprile 2008

 

Tipologia della gara

Obiettivo della gara è verificare le capacità dei partecipanti nel risolvere problemi mediante la scrittura di programmi secondo lo stile delle Olimpiadi Internazionali di Informatica (linguaggi, file input/output ecc.).

I problemi proposti, di difficoltà intermedia fra quella della selezione regionale e quella delle gare olimpiche internazionali, sono della stessa tipologia e sono formulati secondo quanto previsto dalle gare olimpiche.

Descrizione dei problemi

Ogni problema è caratterizzato dalle seguenti informazioni:

1. nome breve, che individua il problema;

2. coefficiente di difficoltà del problema (crescente con la difficoltà);

3. limiti di tempo massimo assegnato per l'esecuzione del programma (tale tempo è ampiamente maggiore di quello effettivamente necessario per la soluzione ottima);

4. descrizione del problema;

5. limiti e/o condizioni dei dati di ingresso;

6. esemplificazione attraverso un caso di prova;

7. eventuali note.

Soluzione dei problemi

I problemi devono essere risolti tramite programmi scritti in C/C++ o Pascal; le soluzioni devono funzionare correttamente con qualsiasi input che rispecchi i limiti assegnati nel testo.

I programmi devono obbligatoriamente leggere i dati in ingresso da un file di input di nome assegnato, e produrre i risultati su un file di output di nome assegnato; in particolare, questi file vanno aperti in C con le istruzioni

fr = fopen( "input.txt", "r" );

fw = fopen( "output.txt", "w" );

e in Pascal con le istruzioni

assign( fr, 'input.txt' ); reset( fr );

assign( fw, 'output.txt' ); rewrite( fw );

Il nome del file che contiene il programma deve essere esattamente il nome breve riportato nel testo del problema.

Il programma consegnato non deve interagire in alcun modo con l'utente, né stampare dati non richiesti, anche se nello sviluppo del programma è ovviamente possibile utilizzare l'input/output da tastiera/video per eseguire testing e debugging.

I partecipanti possono scegliere quali problemi risolvere e in quale ordine.

Modalità di gara

Ciascun partecipante è identificato attraverso un documento di riconoscimento e gli viene assegnata una postazione di lavoro. I partecipanti hanno a disposizione 15 minuti per prendere visione dell'ambiente e per controllarne la corretta funzionalità.

All'inizio della gara saranno distribuiti i testi dei problemi stampati su carta. I programmi dovranno essere consegnati via rete mediante un sistema automatico (detto sistema di sottoposizione) che i partecipanti avranno sperimentato nel corso della prova del giorno precedente.

La durata della gara è di 5 ore. I partecipanti possono rivolgere alla commissione di sorveglianza solo domande di chiarimento scritte alle quali verrà data, sempre per iscritto, una delle seguenti risposte: SI, NO, RISPOSTA CONTENUTA NELLA DESCRIZIONE DEL PROBLEMA (esplicitamente o implicitamente), DOMANDA NON VALIDA, NO COMMENT (non si può rispondere).

Nessun partecipante può lasciare l’aula prima di un’ora e mezzo dall’inizio della prova. I testi dei problemi possono essere portati fuori dall’aula solo dopo il termine della prova.

Durante la gara è vietato portare con sé ed usare qualsiasi strumento di comunicazione interpersonale e di memorizzazione di informazioni, nonché consultare testi, manuali o appunti di qualsiasi genere, pena la squalifica.

Ambiente di programmazione

Ogni partecipante può scegliere fra le seguenti opzioni:

· Linux (distribuzione Ubuntu completa di gcc, g++, gdb, emacs, xemacs, vi, ddd) e FreePascal (fpc);

· Windows XP Professional, con gli ambienti di sviluppo della DevC++ e Dev-Pascal (FreePascal). Gli ambienti sono installati insieme al debugger grafico della Insight. Infine, è disponibile l'editor di testi NoteTab Light.

I compilatori ufficiali della competizione sono il compilatore GNU per il C/C++ e il Free Pascal per il Pascal in ambiente Linux a 32 bit. E’ anche possibile utilizzare l’ambiente Windows: in questo caso il sistema di sottoposizione segnalerà la presenza di eventuali non conformità con l’ambiente Linux e lo studente avrà la possibilità di apportare eventuali modifiche. Si sottolinea questa decisione poiché alcuni compilatori installati sotto Windows prevedono estensioni non-standard.

Si consiglia in ogni caso di:

1. utilizzare solo variabili intere a 32 bit (LongInt e long);

2. evitare l'uso di componenti non-standard, come la crt del Turbo Pascal o i file di intestazione, come conio.h del Turbo C;

3. compilare in ogni caso con il compilatore ufficiale prima della consegna mediante il sistema di sottoposizione.

Modalità di correzione e assegnazione dei punteggi

I partecipanti devono consegnare i sorgenti mediante il sistema di sottoposizione. Viene considerata valida l'ultima sottoposizione effettuata per ciascun problema. Il nome di ogni sorgente deve essere formato dal nome breve assegnato al problema, seguito dall'estensione relativa al linguaggio usato: .c per il C, .cpp per il C++ e .pas per il Pascal.

Per la valutazione il programma sarà compilato ed eseguito su un insieme di casi di prova. Il punteggio finale consiste nella somma, pesata sul coefficiente di difficoltà del problema, dei punteggi ottenuti sui casi di prova. Lo stile di programmazione non ha alcun effetto sulla valutazione, così come il tempo necessario a risolvere ogni caso, purché rientri nei limiti previsti.

La classifica della gara sarà stilata in funzione del punteggio ottenuto dai singoli partecipanti. A parità di punteggio saranno favoriti i più giovani.

Premiazione e Probabili Olimpici 2008

In analogia a quanto accade nella gara internazionale, i primi classificati alle Olimpiadi Italiane di Informatica saranno premiati con:

MEDAGLIA D’ORO: dal primo al quinto classificato,

MEDAGLIA D’ARGENTO: dal sesto al quindicesimo classificato,

MEDAGLIA DI BRONZO: dal sedicesimo al trentacinquesimo classificato.

Il Comitato si riserva di apportare variazioni in caso di ex aequo.

I vincitori delle medaglie d’oro e d’argento saranno dichiarati Probabili Olimpici 2008 (PO2008) e saranno ammessi alle successive fasi di allenamento insieme a eventuali vincitori di medaglie di bronzo che, a insindacabile giudizio del Comitato, presentino particolari meriti.

IL COMITATO OLIMPICO

 

Programma

ConfCommercio, Strada delle marche, 58 - Pesaro

ISIS "S. Marta", Strada delle marche, 1 - Pesaro

Teatro della Fortuna, Piazza XX settembre - Fano

 

 

Atleti ammessi

AMMESSI OLIMPIADI ITALIANE DI INFORMATICA 2008

Come da regolamento sono ammessi alle Olimpiadi Italiane di Informatica:

  1. i partecipanti agli stage di formazione della passata edizione che ancora frequentano la scuola ed hanno meno di 20 anni;
  2. il primo classificato di ogni Regione con punteggio maggiore al valore medio della classifica nazionale (che è risultata di 11 punti);
  3. i migliori della classifica nazionale, esclusi i primi per Regione, fino ad un massimo di 80 partecipanti complessivi.

 

Sede

Punteggio

Nome

Cognome

Istituto

Comune

Probabili Olimpici 2007

1

EMI1

PO2007

ELISABETTA

BERGAMINI

ITI GALILEI

MIRANDOLA (MO)

2

VEN1

PO2007

MATTEO

BOSCARIOL

ISS LUIGI EINAUDI

MONTEBELLUNA (TV)

3

LOM1

PO2007

EMANUELE

BRIVIO

ITI S. TEN. VASC. A. BADONI

LECCO

4

LOM1

PO2007

MASSIMO

CAIRO

L.S. MARCONI

MILANO

5

LIG

PO2007

PAOLO

COMASCHI

L.S. G. D. CASSINI

GENOVA

6

EMI2

PO2007

CLAUDIO

GUARISCO

ITI N.COPERNICO A. CARPEGGIANI

FERRARA

7

EMI1

PO2007

MARCO

LIPPARINI

ITI ETTORE MAJORANA

SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

8

TOS

PO2007

GIOVANNI

MASCELLANI

L.S. U. DINI

PISA

9

PIE2

PO2007

DAVIDE

PORTALUPPI

ITI G. FAUSER

NOVARA

10

LOM2

PO2007

RAMESH

RAJABY

ITI ETTORE MAJORANA

SERIATE (BG)

11

SIC2

PO2007

CALOGERO

RIZZO

FRANCESCO CRISPI

RIBERA (AG)

12

VEN2

PO2007

MANUELE

SABBADIN

ITI V. E. MARZOTTO

VALDAGNO (VI)

Primi per regione (media nazionale 11 punti)

13

ABR 23

LORENZO

DE LAURETIS

ITI AMEDEO DI SAVOIA DUCA D'AOSTA

L'AQUILA

14

BAS 22

STEFANO

NICOLETTI

ITI PENTASUGLIA

MATERA

15

CAL 17

CLAUDIO

FRATTO

ITI E. SCALFARO

CATANZARO

16

CAM 24

GAETANO

PRISCO

L.S. DON CARLO LA MURA

ANGRI (SA)

17

EMI 50

FRANCESCO

DONDI

L.S. ENRICO FERMI

BOLOGNA

18

FRI 34

ANDREA

FOGARI

I.I.S.

GORIZIA

19

LAZ 20

VLADISLAV KRASSIMIROV

VALTCHEV

L.S. INNOCENZO XII

ANZIO (RM)

20

LIG 32

LORENZO

CENCESCHI

ITI GIOVANNI CAPELLINI

LA SPEZIA

21

LOM 35

EMANUELE

BARBENO

ITI GALILEO GALILEI

CREMA

22

MAR 30

ROBERTO

DOMENELLA

ITI E. MATTEI

RECANATI (MC)

23

MOL 18

FEDERICO

CIMORELLI

ITI E. MATTEI

ISERNIA

24

PIE 40

DAVIDE

BIANCO

ITI G. B. PININFARINA

MONCALIERI (TO)

25

PUG 42

ALESSANDRO

GRASSI

L.S. L. DA VINCI

FASANO (BR)

26

SAR 24

MAURIZIO

CARBONI

ITI OTHOCA

ORISTANO

27

SIC 24

BENITO

GAMBINO

ITI VITTORIO EMANUELE III

PALERMO

28

TOS 34

ANDREA

ESPOSITO

ITI FEDI

PISTOIA

29

TRE 32

MATTEO

POLETTI

L.S. LEONARDO DA VINCI

TRENTO

30

UMB 24

FRANCESCO

SBORGIA

L.S. R. DONATELLI

TERNI

31

VEN 42

MIRKO

DA CORTE

ITI LUIGI NEGRELLI

FELTRE (BL)

Classifica nazionale senza primi per regione

32

EMI2 42

MICHAEL

CAVINA

ITI NULLO BALDINI

RAVENNA

33

VEN1 39

RICCARDO

MORANDIN

L.S. G. MARCONI

CONEGLIANO (TV)

34

EMI1 38

MATTEO

PANCALDI

ITI F. ALBERGHETTI

IMOLA (BO)

35

VEN2 38

ALBERTO

BEDIN

ITI G. CHILESOTTI

THIENE (VI)

36

VEN2 38

DENNIS

OLIVETTI

ITI GUGLIELMO MARCONI

VERONA

37

EMI2 36

GABRIELE

MONTUSCHI

ITI NULLO BALDINI

RAVENNA

38

LOM1 35

ALBERTO

VETTOLANI

ITI S. TEN. VASC. A. BADONI

LECCO

39

VEN2 35

MARCO

MACULAN

L.S. NICOLO' TRON

SCHIO (VI)

40

FRI 34

PIETRO

CORONA

ITI KENNEDY

PORDENONE

41

PIE2 34

DAVIDE

PORTALUPPI

ITI G. FAUSER

NOVARA

42

VEN2 34 GIOVANNI

DE FRANCESCHI

L.S. GALILEI

VERONA

43

PIE2 33

ALESSANDRO

DOVIS

L.S. GALILEO GALILEI

ALESSANDRIA

44

LOM1 32

MARCO

CHIERA

ITC ALESSANDRO GREPPI

MONTICELLO BRIANZA (LC)

45

VEN1 31

MARCO

FATTOREL

L.C. FLAMINIO

VITTORIO VENETO (TV)

46

LOM1 30

LUCA

COLOMBO

ITI S. TEN. VASC. A. BADONI

LECCO

47

LOM2 30

MATTIA

RIZZINI

ITI BENEDETTO CASTELLI

BRESCIA

48

PIE1 30

ENRICO

PIOLA

ITC F. A. BONELLI

CUNEO

49

VEN1 30

RICCARDO

FRANCESCHIN

L.S. GALILEO GALILEI

DOLO (VE)

50

VEN1 30

ANDREA

VISENTIN

L.S. PRIMO LEVI

MONTEBELLUNA (TV)

51

VEN2 29

ENRICO

DE GUIDI

ITI GUGLIELMO MARCONI

VERONA

52

EMI2 28

MARCO

CASALBONI

ITI L. DA VINCI

RIMINI

53

LOM1 28

ANDREA

ROSA'

ITI MAGISTRI CUMACINI

COMO

54

VEN1 28

STANISLAV

SINIOUKOV

ITI E. BARSANTI

CASTELFRANCO VENETO (TV)

55

FRI 27

MASSIMO

SECCI

L.S. M. GRIGOLETTI

PORDENONE

56

LOM2 27

MICHAEL

FRANCHETTI

ITI ETTORE MAJORANA

SERIATE (BG)

57

PIE1 27

MAURO

VIANO

ITI G.VALLAURI

FOSSANO (CN)

58

LIG 26

ALESSIO

MERETA

L.S. G. D. CASSINI

GENOVA

59

LOM2 26

NICOLA

BONIZZARDI

ITI BENEDETTO CASTELLI

BRESCIA

60

PIE1 26

MATTIA

TRABUCCO

ITI G.VALLAURI

FOSSANO (CN)

61

VEN1 26

JENNY

SPAGNOL

ISS LUIGI EINAUDI

MONTEBELLUNA (TV)

62

VEN1 26

STEFANO

MONTAGNER

ITI CARLO  ZUCCANTE

VENEZIA

63

VEN2 26

ALESSANDRO

MIMO

L.S.

CAMPOSAMPIERO (PD)

64

FRI 25

FEDERICO

MUNINI

L.S. G. MARINELLI

UDINE

65

LOM2 25

SIMONE

VOCELLA

ITI P. PALEOCAPA

BERGAMO

66

MAR 25

FEDERICO

BAROCCI

ITI GUGLIELMO MARCONI

JESI (AN)

67

VEN2 25

ALESSANDRO

BERTI

ITI M.O L. DAL CERO

SAN BONIFACIO (VR)

68

EMI2 24

MARCO

DE CANAL

IIS MORCIANO DI ROMAGNA

MORCIANO DI ROMAGNA (RN)

69

FRI 24

NICOLA

PAVAN

L.S. M. GRIGOLETTI

PORDENONE

70

LIG 24

FILIPPO

QUARIO RONDO

L.S. MARTIN LUTHER KING

GENOVA

71

LOM2 24

NICOLA

ZAGHEN

IIS GRAZIO COSSALI

ORZINUOVI (BS)

72

LOM2 24

MAURIZIO

ZUCCHELLI

L.S. LEONARDO

BRESCIA

73

PUG1 24

VINCENZO

LUCENTE

ITI GUGLIELMO MARCONI

BARI

74

PUG1 24

LEONARDO

PATIMO

ITI GALILEO FERRARIS

MOLFETTA (BA)

75

SAR 24

DANIELE

SCHIRRU

ITI GIUA

CAGLIARI

76

SIC2 24

RICCARDO

ANCONA

L.S. CANNIZZARO

PALERMO

77

TOS 24

GIANNI

GENOVESI

ITI GALILEI

LIVORNO

78

TOS 24

FRANCESCO

AZZURLI

L.S. F. REDI

AREZZO

79

VEN2 24

MANUEL

CASTELLIN

ITI EUGANEO

ESTE (PD)

80

TRE 23

MAXIMILIAN

ALBER

ITI MAX VALIER

BOLZANO

 

Risultati

Le Olimpiadi Italiane 2008 si sono tenute nei giorni 3-5 aprile a Pesaro/Fano. Gli studenti vincitori delle medaglie d'oro e d'argento diventano Probabili Olimpici 2008 e risultano ammessi alla fase di allenamento.

Risultano inoltre ammessi alla formazione cinque vincitori di medaglie di bronzo scelti fra i più giovani.

I cinque studenti medagliati con l'oro alle ultime Olimpiadi Italiane di Informatica hanno vinto un premio della Banca d'Italia consistente in una borsa di studio da spendere per uno stage di due settimane che si terrà nel mese di settembre presso il laboratorio IBM di Hursley in Inghilterra.

 

Medaglia   Nome Cognome Istituto Comune classe
ORO 1 MASSIMO CAIRO L.S. MARCONI MILANO III
  2 GIOVANNI MASCELLANI L.S. U. DINI PISA V
  3 RAMESH RAJABY ITI ETTORE MAJORANA SERIATE (BG) V
  4 DENNIS OLIVETTI ITI GUGLIELMO MARCONI VERONA V
  5 PAOLO COMASCHI L.S. G. D. CASSINI GENOVA IV
ARGENTO 6 RICCARDO MORANDIN L.S. G. MARCONI CONEGLIANO (TV) IV
  7 ALBERTO BEDIN ITI G. CHILESOTTI THIENE (VI) V
  8 EMANUELE BARBENO ITI GALILEO GALILEI CREMA V
  9 DAVIDE PORTALUPPI ITI G. FAUSER NOVARA V
  10 MATTEO BOSCARIOL ISS LUIGI EINAUDI MONTEBELLUNA (TV) V
  11 DANIELE SCHIRRU ITI GIUA CAGLIARI IV
  12 MAURO VIANO ITI G.VALLAURI FOSSANO (CN) V
  13 BENITO GAMBINO ITI VITTORIO EMANUELE III PALERMO V
  14 MAURIZIO ZUCCHELLI L.S. LEONARDO BRESCIA IV
  15 ALBERTO VETTOLANI ITI S. TEN. VASC. A. BADONI LECCO V
BRONZO 16 ANDREA VISENTIN L.S. PRIMO LEVI MONTEBELLUNA (TV) V
  17 FRANCESCO DONDI L.S. ENRICO FERMI BOLOGNA IV
  18 DAVIDE BIANCO ITI G. B. PININFARINA MONCALIERI (TO) V
  19 SIMONE VOCELLA ITI P. PALEOCAPA BERGAMO V
  20 CLAUDIO GUARISCO ITI N.COPERNICO A. CARPEGGIANI FERRARA V
  21 MATTIA TRABUCCO ITI G.VALLAURI FOSSANO (CN) V
  22 ROBERTO DOMENELLA ITI E. MATTEI RECANATI (MC) IV
  23 LORENZO CENCESCHI ITI GIOVANNI CAPELLINI LA SPEZIA V
  24 MARCO CHIERA ITC ALESSANDRO GREPPI MONTICELLO BRIANZA (LC) IV
  25 MAXIMILIAN ALBER ITI MAX VALIER BOLZANO III
  26 FEDERICO MUNINI L.S. G. MARINELLI UDINE IV
  27 MIRKO DA CORTE ITI LUIGI NEGRELLI FELTRE (BL) IV
  28 MARCO CASALBONI ITI L. DA VINCI RIMINI V
  29 MAURIZIO CARBONI ITI OTHOCA ORISTANO III
  30 NICOLA ZAGHEN IIS GRAZIO COSSALI ORZINUOVI (BS) V
  31 ENRICO DE GUIDI ITI GUGLIELMO MARCONI VERONA V
  32 ALESSANDRO GRASSI L.S. L. DA VINCI FASANO (BR) V
  33 STANISLAV SINIOUKOV ITI E. BARSANTI CASTELFRANCO VENETO (TV) V
  34 MICHAEL CAVINA ITI NULLO BALDINI RAVENNA IV
  35 GIANNI GENOVESI ITI GALILEI LIVORNO IV

 

Prove assegnate

I testi assegnati alle Olimpiadi Italiane di Informatica ed. 2008

Esercizio 1: Troupe televisive (cnn)

Difficoltà D = 2 (tempo limite 2 sec).

Descrizione del problema

Mino ha deciso di intraprendere la carriera giornalistica iniziando il suo tirocinio negli Stati Uniti, presso la prestigiosa sede newyorkese della CNN. Il suo compito è quello di pianificare gli spostamenti giornalieri di due troupe televisive a Manhattan.

Com'è noto, le strade di Manhattan formano concettualmente una griglia di righe (street) e di colonne (avenue). La zona assegnata a Mino corrisponde a una griglia quadrata MxM, le cui righe e colonne sono entrambe numerate da 1 a M.

La CNN dispone di due troupe televisive, ciascuna dotata di una potente telecamera con zoom telescopico:

  • la troupe R può muoversi soltanto lungo la prima colonna per riprendere ciò che succede nelle righe (street) della griglia;

  • la troupe C può muoversi soltanto lungo la prima riga per riprendere ciò che avviene nelle colonne (avenue) della griglia.

Inizialmente, entrambe le troupe sono posizionate nell'incrocio che corrisponde alla prima riga e alla prima colonna.

 

Il costo di spostamente di una troupe, dalla posizione I alla posizione J, è misurato come il valore assoluto della differenza di posizione, ossia |I-J| (righe o colonne, a seconda della troupe). In questo modo, una troupe che non si sposta ha correttamente costo pari a zero.

Ogni mattina Mino riceve la lista degli N eventi che andranno ripresi nella giornata, nell'ordine temporale previsto (ossia il primo evento è il primo ad accadere e così via). Ciascun evento è identificato dalle sue coordinate r c a indicare che avverrà in corrispondenza dell'incrocio tra la riga (street) r e la colonna (avenue) c della griglia assegnata a Mino.

Tale evento potrà essere ripreso dalla troupe R, posizionandosi sulla riga r, oppure dalla troupe C, posizionandosi sulla colonna c. Per la troupe scelta da Mino per riprendere quell'evento, verrà pagato un costo pari al suo eventuale spostamento dalla posizione corrente alla posizione di ripresa (come definito sopra). Infatti, non è sempre necessario spostare una troupe per riprendere due eventi successivi.

Mino deve decidere quale delle due troupe va assegnata a ciascun evento da riprendere, in modo da minimizzare il costo totale, ovvero la somma dei costi di ognuna delle due troupe. Aiutate Mino a ottenere il costo totale minimo.

Dati di input

Il file input.txt è composto da N+1 righe, dove N è un intero positivo.

La prima riga contiene due interi positivi N e M che rappresentano rispettivamente il numero N di eventi da riprendere e il lato M della griglia (ossia ci sono M righe e M colonne).

Le successive N righe contengono gli eventi da riprendere nell'ordine temporale in cui si presenteranno. La k-esima di tali righe è composta da due interi r e c separati da uno spazio per indicare che il k-esimo evento (in ordine temporale) avverrà in corrispondenza dell'incrocio tra la riga (street) r e la colonna (avenue) c.

Dati di output

Il file output.txt è composto da N righe. La k-esima di tali righe contiene un solo carattere: la lettera R (maiuscola) oppure la lettera C (maiuscola) per indicare che il k-esimo evento (in ordine temporale) va ripreso, rispettivamente, con la troupe R oppure con la troupe C. La scelta operata in questo modo deve minimizzare il costo degli spostamenti delle due troupe per riprendere tutti gli eventi nel loro ordine dato.

Assunzioni

  • 1 ≤ N, M ≤ 1000

  • 1 ≤ r, c ≤ M

Esempi di input/output

 

File input.txt File output.txt
3 5
4 5
3 3
2 2
R
R
C



File input.txt File output.txt
7 6
4 2
5 2
6 2
4 3
4 4
4 5
4 6
C
C
C
R
R
R
R



Nota/e

  • Nel primo esempio sopra, il costo ottenuto da RRC è 5 (=3+1+1): in questo caso, tale costo è ottimo perché lo spostamento minimo per riprendere tutti gli eventi è proprio 5. Anche RRR è una risposta corretta in quanto il suo costo è 5. Bisogna specificarne una sola in output.
  • Nel secondo esempio sopra, il costo ottenuto da CCCRRRR è ottimo perché è pari a 4 (=1+0+0+3+0+0+0). Notare che la sequenza CCCCCCC produce invece un costo non ottimo, in quanto esso è pari a 5 (=1+0+0+1+1+1+1).
  • Se una troupe viene spostata su una riga (o colonna), vi rimane fino all'eventuale spostamento successivo, su indicazione di Mino.
  • Un programma che restituisce sempre lo stesso valore, indipendentemente dai dati in input.txt, non totalizza alcun punteggio.

 

Esercizio 2: Giornalismo d'inchiesta (triade)

Difficoltà D = 2 (tempo limite 2 sec).

Descrizione del problema

Durante la sua attività giornalistica, Mino incappa in uno scoop. Ha infatti scoperto l'esistenza di un'associazione che fu fondata e composta da due membri che si conoscevano direttamente. Tutti gli altri membri furono successivamente reclutati se conoscevano direttamente uno o due garanti facenti già parte dell'associazione.

Mino è riuscito a ricostruire la genesi dell'attuale associazione. Numerati i suoi membri da 1 a N, ha scritto sul suo taccuino una serie di M coppie di interi. In particolare, la coppia composta da due interi (I,J) indica che I ha garantito per J o viceversa. Infatti, Mino non è riuscito a stabilire chi dei due sia entrato per primo nell'associazione: sia (I,J) che (J,I) rappresentano la stessa coppia, anche perché l'ordine di numerazione dei membri non riflette necessariamente quello dell'iscrizione all'associazione (per esempio, non è detto che i membri numero 1 e 2 siano stati i fondatori o che il membro numero N sia l'ultimo arrivato).

Lo scoop di Mino consiste nell'aver trovato le prove di azioni criminali da parte di alcune triadi all'interno dell'associazione. Una triade è composta da tre membri I, J e K dell'associazione, tali che le coppie (I,J), (I,K) e (J,K) sono tutte presenti nel taccuino di Mino (è lecito supporre che i membri di una triade si siano aiutati reciprocamente, in un qualche ordine, per entrare nell'associazione).

Per stimare il numero di controlli che Mino deve effettuare, aiutatelo a contare efficientemente quante triadi in tutto contiene l'associazione, basandovi sulle coppie trascritte nel suo taccuino e sulla modalità di reclutamento di nuovi membri: per entrare nell'associazione occorre avere conoscenza diretta di uno o due garanti che ne siano già membri.

Dati di input

Il file input.txt è composto da M+1 righe.

La prima riga contiene due interi positivi M e N separati da uno spazio: M rappresenta il numero di coppie contenute nel taccuino di Mino e N il numero di membri dell'associazione. Tali membri sono numerati da 1 a N.

Le successive M righe rappresentano le coppie nel taccuino: ciascuna riga è composta da due interi differenti I e J, separati da uno spazio, per indicare la coppia (I,J).

Dati di output

Il file output.txt è composto da una sola riga contenente un intero non negativo che rappresenta il numero totale di triadi in seno all'associazione.

Assunzioni

  • 1 ≤ N ≤ 100000.
  • N-1 ≤ M ≤ 2N-3.
  • 1 ≤ I, J ≤ N.
  • Non esistono due righe in input che rappresentano la stessa coppia. Notare che (I,J) = (J,I), per cui non è possibile trovarle entrambe in input.

Esempi di input/output

 

File input.txt File output.txt
3 4
4 2
1 3
3 4
0



File input.txt File output.txt
13 8
4 2
8 3
1 2
8 5
6 8
4 8
7 2
6 7
2 8
7 4
8 1
5 6
3 2
5



Nota/e

  • L'ordine con cui si considerano i membri per definire una triade è irrilevante: per esempio, sia 2, 4, 7 che 4, 7, 2 definiscono la stessa triade e, pertanto, essa deve essere conteggiata una volta soltanto.
  • Un programma che restituisce sempre lo stesso valore, indipendentemente dai dati in input.txt, non totalizza alcun punteggio.

 

Esercizio 3: Parole saturnine (parole)

Difficoltà D = 3 (tempo limite 1 sec).

Descrizione del problema

Come ogni giornalista moderno che si rispetti, Mino deve imparare anche qualche lingua straniera. Mino, che è un tipo bizzarro, opta per il linguaggio saturnino! Su Saturno, ogni abitante ha un proprio vocabolario, che è formato dalle parole che non contengono una certa sequenza S di M caratteri consecutivi.

Per pura curiosità, Mino vuole contare quante parole sopravvivono in un tipico vocabolario saturnino. A tal fine, considera il caso più semplice delle parole su un alfabeto binario, aventi lunghezza prefissata N ≥ M, dove S è composta da M simboli binari.

Per esempio, se S = 01, allora le parole binarie di lunghezza N = 4 che non contengono S sono 0000, 1000, 1100, 1110, 1111. Se invece S = 11, allora esse sono 0000, 1000, 0100, 0010, 1010, 0001, 1001, 0101.

Mino vuole quindi contare le parole binarie di lunghezza N che non contengono S, solo che il loro numero può esplodere al crescere di N. Allora, indicato con K tale numero, Mino vuole calcolare il valore di K modulo 2011 (in effetti, gira voce che i saturnini sappiano solo contare da 0 fino a 2010 perché tale è il loro numero di dita). Aiutate Mino a calcolare tale valore.

Dati di input

Il file input.txt è composto da due righe.

La prima riga contiene due interi positivi M e N separati da uno spazio: M rappresenta la lunghezza della sequenza binaria S da evitare e N la lunghezza delle parole binarie da contare.

La successiva riga contiene M caratteri binari '0' e '1' che rappresentano la sequenza binaria S da evitare.

Dati di output

Il file output.txt è composto da una sola riga contenente un intero, compreso tra 0 e 2010, che rappresenta il valore K modulo 2011, dove K è il numero di parole binarie di lunghezza N che non contengono S.

Assunzioni

  • 1 ≤ N, M ≤ 1000.
  • Per almeno metà dei casi di prova, su cui saranno valutati i programmi, vale 1 ≤ M ≤ 16.

Esempi di input/output

 

File input.txt File output.txt
2 4
01
5



File input.txt File output.txt
2 4
11
8



File input.txt File output.txt
2 15
11
1597



File input.txt File output.txt
2 16
11
573



Nota/e

  • Ricordiamo che a modulo b = c se e solo se c è il resto della divisione intera tra a e b. L'operazione di modulo in linguaggio C si effettua con il simbolo di percentuale, in linguaggio Pascal con l'operatore mod.
  • E' importante usare sempre il modulo dopo un'operazione aritmetica di conteggio perché i valori intermedi generati possono richiedere più di 32 bit. Poiché il risultato è K modulo 2011, suggeriamo di sfruttare il fatto che (A + B + C) modulo 2011 = ((A + B) modulo 2011) + C) modulo 2011. Stessa cosa per le altre operazioni aritmetiche. In questo modo, i risultati intermedi sono sempre modulo 2011 e possono essere mantenuti in una normale variabile intera a 32 bit.
  • Se usate la piattaforma di sviluppo software basata sul compilatore Turbo Pascal e sul sistema operativo Windows, fare attenzione: i vostri programmi potrebbero essere valutati in una piattaforma diversa dalla vostra, e la garanzia di uniformità di comportamenti si ha soltanto se utilizzate sempre il tipo LongInt al posto del tipo Integer (quest'ultimo permette di rappresentare gli interi nell'intervallo [-32768...32767] mentre LongInt ne permette la rappresentazione in [-2147483648...2147483647]).
  • Un programma che restituisce sempre lo stesso valore, indipendentemente dai dati in input.txt, non totalizza alcun punteggio.

La squadra Olimpiadi e i risultati

Al termine delle gare che si sono svolte in Egitto, sono state assegnate all'Italia le Olimpiadi Internazionali di Informatica 2012.

List of IOI websites and locations

 

La 20a edizione delle Olimpiadi Internazionali di Informatica si è tenuta al Cairo (Egitto) nel mese di agosto (dal 16 al 23).

Ottimo risultato per gli studenti italiani alle IOI2008.

L'Italia ha ottenuto tre medaglie e, in particolare, Massimo Cairo ha vinto una medaglia d'argento e Paolo Comaschi e Giovanni Mascellani hanno vinto due medaglie di bronzo.
Il sito ufficiale della manifestazione internazionale è raggiungibile all'indirizzo: IOI 2008 - Home

I cinque studenti medagliati con l'oro alle ultime Olimpiadi Italiane di Informatica hanno vinto un premio della Banca d'Italia consistente in una borsa di studio da spendere per uno stage di due settimane che si terrà nel mese di settembre presso il laboratorio IBM di Hursley in Inghilterra.

Il Team

I 4 titolari:

  • Matteo Boscariol dell'ITCG Luigi Einaudi di Montebelluna (TV)
  • Massimo Cairo del Liceo Scientifico Marconi di Milano
  • Paolo Comaschi del Liceo Scientifico G. D. Cassini di Genova
  • Giovanni Mascellani del Liceo Scientifico Ulisse Dini di Pisa

Le 2 riserve:

  • Dennis Olivetti dell'ITI Guglielmo Marconi di Verona
  • Ramesh Rajaby dell'Istituto Tecnico Industriale di Seriate (BG)

Regolamento

OLIMPIADI DI INFORMATICA 2008

REGOLAMENTO PER LA SELEZIONE REGIONALE DEL 30 GENNAIO 2008

 

I.   Obiettivo della prova

Obiettivo della prova è quello di verificare le capacità dei partecipanti nel risolvere problemi mediante la scrittura di programmi secondo lo stile delle IOI (linguaggi, file input/output ecc.). I problemi proposti sono mediamente più semplici di quelli delle prove olimpiche internazionali, ma sono della stessa tipologia e sono formulati secondo quanto previsto per tali prove.

II.  Contenuti degli esercizi e modalità di programmazione

1.  Coerentemente con gli obiettivi illustrati, ogni esercizio è caratterizzato dalle seguenti informazioni:

a.  nome breve che individua l'esercizio (NOMEBREVE, cfr. § III.11 per il suo uso);

b.  coefficiente di difficoltà D dell’esercizio (crescente con la difficoltà). Per l'impiego di tale coefficiente nel calcolo del punteggio, si veda il successivo § IV;

c.  descrizione del problema e specifica dei file di input e output;

d.  esemplificazione attraverso uno o due casi di prova;

e.  limiti e/o condizioni che riducono l’insieme dei possibili dati di ingresso (ad esempio, N<100, A>B).

2.  L’esercizio assegnato deve essere programmato in uno dei linguaggi C/C++ o Pascal e deve funzionare correttamente con qualsiasi input che rispecchi i limiti assegnati nel testo (punto 1e).

3.  L’esercizio deve obbligatoriamente leggere i dati di ingresso da un file di input di nome assegnato e deve produrre i risultati su un file di output di nome assegnato. Anche se nello sviluppo del programma è possibile utilizzare tastiera o video per controllarne il funzionamento, il programma finale non deve prevedere alcuna interazione con tastiera, video o sistema operativo sottostante, tranne per l’apertura del file di input e del file di output assegnati. Ne deriva che tutte le stampe a video e le letture da tastiera devono essere assenti nella versione finale, pena la non valutazione del programma.

4.  I file di input e di output devono risiedere nella stessa directory in cui risiede il programma sviluppato dal partecipante. Quindi, essi devono essere indicati, nel codice sorgente, senza alcun path.

5.  Gli esercizi assegnati presentano livelli di difficoltà diversi (coefficiente D). Il partecipante può scegliere l’ordine con cui svolgerli e si suggerisce di farlo dopo aver attentamente valutato le caratteristiche dei vari esercizi e la propria capacità di risolverli anche in funzione del tempo disponibile.

6.  I compilatori, il sistema operativo ed il software a disposizione nella sede di gara, nonché ulteriori informazioni tecniche, saranno reperibili sul sito web delle olimpiadi a partire da gennaio 2008. Tenuto conto del tipo di utilizzo richiesto dai programmi di soluzione degli esercizi assegnati, anche questo anno si adotta la versione 4 di tali compilatori perché presentano maggiore stabilità.

III.      Modalità di esecuzione della prova

1.  Per Sede Regionale s’intende la scuola ove si effettua la prova di selezione. In funzione del numero dei partecipanti, alcune regioni hanno più sedi ed altre sono accorpate.

2.  La selezione ha inizio per tutte le Sedi Regionali alle ore 13.30 del 30 gennaio 2008.

3.  I partecipanti sono identificati attraverso un documento di riconoscimento in corso di validità.

4.  Ai partecipanti vengono consegnate le credenziali di accesso (username e password) al sistema di esami.

5.  I partecipanti hanno a disposizione 30 minuti per prendere visione dell’ambiente e per controllarne la corretta funzionalità.

6.  Scaduto tale tempo ai partecipanti viene dato accesso alle prove di esame, cioè abilitato via web il sistema di erogazione degli esami che rende disponibile il testo dei problemi tramite un browser. Ai partecipanti che ne facciano esplicita richiesta per motivate necessità, può essere fornita copia cartacea delle prove.

7.  La durata della gara è di 3 ore dal momento in cui viene dato accesso alle prove di esame. Nessun partecipante può lasciare l’aula prima di un’ora e mezza dall’inizio della prova. Il testo può essere portato fuori dall’aula solo dopo il termine della prova.

8.  Nessuna domanda di chiarimento sul testo dei problemi e sul loro svolgimento è possibile durante la prova.

9.  E' vietato consultare testi, manuali o appunti di qualsiasi genere, pena l’esclusione dalla prova. Analogamente è vietato utilizzare qualsiasi dispositivo elettronico al di fuori di quello espressamente messo a disposizione dall’organizzazione di gara.  Le postazioni di lavoro disponibili per lo svolgimento della prova NON devono essere connesse ad Internet.

10. Al termine della prova, il partecipante deve consegnare gli elaborati utilizzando il sistema web di sottomissione.

11. I sorgenti e gli eseguibili devono avere il nome breve (cfr. § II.1.a) dell'esercizio svolto. Se, ad esempio, l'esercizio ha per nome NOMEBREVE, il suo sorgente deve essere NOMEBREVE.C oppure NOMEBREVE.PAS a seconda che sia in C o in Pascal. L'eseguibile è in ogni caso NOMEBREVE.EXE

IV. Modalità di correzione della prova ed assegnazione punteggi

1.  Per il superamento della prova viene valutato l’eseguibile, ma l’archivio compresso inviato per la correzione deve contenere anche il sorgente, pena la non valutazione dell’esercizio.

2.  Per la valutazione della prova, di norma, il programma viene eseguito su 10 casi di test ed è valutato il numero di casi q per i quali si ottiene il risultato atteso. All’esercizio, quindi, vengono assegnati q*D punti.

3.  A ciascun esercizio compilato (per il quale cioè esista un file eseguibile) viene inoltre assegnato il punteggio 2*D. Pertanto, il punteggio finale assegnato per un esercizio è: 0 (se non compilato), 2*D (se soltanto compilato e non funzionante su alcun caso di prova), (q+2)*D, dove q è il numero dei casi che presentano il risultato atteso (ad esempio, se i casi di prova sono 10, il massimo punteggio ottenibile è 12*D).

4.  Lo stile di programmazione non ha alcuna rilevanza ai fini della valutazione.

V.  Classifiche ed ammissione alle Olimpiadi Italiane di Informatica

Sono previste le seguenti classifiche:

a) Classifica Regionale: viene stilata per ciascuna regione in funzione del punteggio ottenuto dai singoli partecipanti a prescindere dalla sede regionale di svolgimento della prova.

b) Classifica Nazionale: viene stilata fondendo ed ordinando le classifiche di tutte le Regioni.

A parità di punteggio in qualsiasi classifica sono favoriti gli studenti di classe inferiore e, in caso di ulteriore parità, i più giovani.

 

Vengono ammessi alle Olimpiadi Italiane di Informatica:

1.  i partecipanti agli stage di formazione della passata edizione che ancora frequentano la scuola ed hanno meno di 20 anni;

2.  il primo classificato di ogni Regione con punteggio maggiore al valore medio della classifica nazionale;

3.  i migliori della classifica nazionale, esclusi i primi per Regione, fino ad un massimo di 80 partecipanti complessivi.

 

IL COMITATO OLIMPICO

 

Sedi

Sede ISTITUTO INDIRIZZO COMUNE PROV. REFERENTE E-MAIL REFERENTE
ABR ITCG "G. Manthonè" Via Tiburtina, 202 Pescara PE Prof.ssa Rossana D'Ignazio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
BAS ITIS "G. B. Pentasuglia" Via E. Mattei Matera MT Prof. Antonio Epifania Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
CAL ITIS "A. Panella" Via Emilio Cuzzocrea, 22 Reggio Calabria RC Prof. Saverio Spinelli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
CAM ITC "A. Serra" Via Trinità delle Monache, 2 Napoli NA Prof. Lucio Pianese Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
EMI1 L.S "Enrico Fermi" Via Mazzini 172/2 Bologna BO Prof.ssa Giorgeliana Carletto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
EMI2 ITIS "Blaise Pascal" Piazzale Cino Macrelli, 100 Cesena FC Prof.ssa Vanna Zabberoni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FRI ITI "Arturo Malignani" Viale Leonardo da Vinci, 10 Udine UD Prof. Giuseppe Nobile Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LAZ ITC "Lucio Lombardo Radice" Via Vincenzo Giudice, 90 Roma RM Prof.ssa Franca Garofalo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LIG ITC "Carlo Rosselli" Via Giotto, 10 Genova GE Prof.ssa Genzianella Foresti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LOM1 ITC "Enrico Tosi" Viale Stelvio, 173 Busto Arsizio VA Prof.ssa Silvia Tondo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LOM2 ITIS "Benedetto Castelli" Via A. Cantore, 9 Brescia BS Prof. Alessandro Bugatti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
MAR ITC "C. Battisti" Viale XII Settembre, 3 Fano PU Prof. Domenico Consoli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
MOL Liceo Scientifico "E. Majorana" C.so Risorgimento Isernia IS Prof.ssa Giuliana Amicone Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PIE1 IIS "Baldessano-Roccati" Viale Garibaldi, 7 Carmagnola TO Prof. Giovanni Spadafora Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PIE2 ITIS "Quintino Sella" Via Fratelli Rosselli, 2 Biella BI Prof. Sandro Landorno Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PUG1 ITCS "D. Romanazzi" Via Celso Ulpiani, 6A Bari BA Prof. Antonio De Carne Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PUG2 ITCS "Cesare Vivante" Piazza Diaz, 10 Bari BA Prof.ssa Annalaura Rainò Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
SAR ITIS "Michele Giua" Via Montecassino Cagliari CA Prof.ssa Grazia Chiuchiolo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
SIC1 ITI "E. Fermi" Via Torino 137 Siracusa SR Prof. Luciano Santo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
SIC2 ITI "Vittorio Emanuele III" Via Duca della Verdura, 48 Palermo PA Prof. Salvatore Truncali Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TOS L.S. "U. Dini" Viale Benedetto Croce 36 Pisa PI Prof. Pasquale Maiano Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TRE L.S. "G. Galilei" Viale Bolognini, 88 Trento TN Prof.ssa Gabriella Armani Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
UMB ITC "Vittorio Emanuele II" Piazzale Anna Frank,11 Perugia PG Prof. Claudio Maccherani Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
VEN1 ITI "Carlo Zuccante" Via Baglioni, 22 Venezia VE Prof. Carlo Salvagno Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
VEN2 ITI "Guglielmo Marconi" Piazzale R. Guardini, 1 Verona VR Prof.ssa Paola Masin Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Atleti ammessi

Selezione regionale - Atleti ammessi

ABR BAS CAL CAM EMI1
EMI2 FRI LAZ LIG LOM1
LOM2 MAR MOL PIE1 PIE2
PUG1 PUG2 SAR SIC1 SIC2
TOS TRE UMB VEN1 VEN2

 

Prove assegnate

Le prove assegnate alla Selezione Regionale 2008 sono disponibili in formato pdf dai collegamenti seguenti:


Mappa antica

Missioni segrete

Codici e Pizzini

logo piccolo

Monica Gati (AICA)
 02 76455025
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articoli popolari

Selezione Territoriale

Olimpiadi Italiane

Olimpiadi Italiane

Ultime news

Collaborazioni

problem solving enrico tosi

reply 1